EMUC17
Twelfth European Symposium
XagenaNewsletter
Xagena Mappa

Effetto antiproteinurico additivo di Enalapril e Losartan nei bambini con sindrome emolitico-uremica


Gli Ace-inibitori o i bloccanti del recettore della angiotensina II di tipo 1 ( sartani ) riducono la proteinuria conseguente a sindrome emolitica uremica post-diarrea.
Tuttavia, la proteinuria può persistere in alcuni pazienti.
Nelle nefropatie diverse dalla sindrome emolitico-uremica post-diarrea, è stato osservato un effetto additivo antiproteinurico con la somministrazione concomitante di entrambi i farmaci.

Per valutare tale effetto in pazienti con sindrome emolitico-uremica post diarrea, sono stati studiati retrospettivamente 17 bambini proteinurici.

Dopo un periodo medio di 1 anno successivo allo stadio acuto, i pazienti hanno ricevuto Enalapril ( Enapren ) da solo per un periodo medio di 2.6 anni a una dose media di 0.4 mg/kg/die.
Con proteinuria persistente, si è aggiunto Losartan ( Lortaan ) a una dose media di 1.0 mg/kg/die durante 2.1 anni.

La riduzione della proteinuria con Enalapril è stata del 58.0%, ulteriormente ridotta al 83.8% del valore iniziale dopo l'introduzione di Losartan.

La percentuale di riduzione è stata significativamente maggiore con l'associazione di entrambi i farmaci ( P=0.0006 ) rispetto all'effetto di Enalapril da solo ( P=0.023 ).

Il potassio sierico, la velocità di filtrazione glomerulare e la pressione sanguigna sono rimasti invariati.

In conclusione, questi risultati hanno indicato che l'aggiunta di Losartan alla terapia per la sindrome emolitico-uremica con diarrea persistente in bambini già in cura con Enalapril è sicura e riduce la proteinuria in modo più efficace.
Considerando che tale effetto è associato con una protezione a lungo termine del rene, dovrebbe essere approfondito mediante studi prospettici controllati. ( Xagena2012 )

Caletti MG, Pediatr Nephrol 2012; Epub ahead of print


Pedia2012 Nefro2012 Farma2012 MalRar2012


Indietro