Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Farmaexplorer.it

Imatinib sopprime la crioglobulinemia e la glomerulonefrite membranoproliferativa secondaria in un modello murino


Imatinib ( Glivec ) è un inibitore del recettore della tirosin-chinasi che blocca l’attività dei recettori c-Abl, c-Kit e PDGF.

Ricercatori dell’University of Washington hanno esaminato gli effetti protettivi di Imatinib nel topo transgenico TSLP ( linfopoietina timica stromale ), un modello di crioglobulinemia e associata glomerulonefrite membranoproliferativa, in cui alcune manifestazioni glomerulari sono probabilmente il risultato dell’attivazione dei recettori PDGF.

Sorprendentemente, la somministrazione di Imatinib, iniziata al momento dello svezzamento ha soppresso la produzione della crioglobulina, attenuando sia il danno renale che le manifestazioni sistemiche della crioglobulinemia.

La citometria a flusso ha indicato che l’inibizione dello sviluppo delle cellule B nel midollo osseo ha probabilmente prodotto la riduzione della produzione di crioglobulina.

Inoltre, la somministrazione di Imatinib al topo transgenico TSLP con glomerulonefrite membranoproliferativa ha diminuito anche la produzione di crioglobulina e ha revertito le lesioni renali e sistemiche.

Questi dati stanno a indicare che il trattamento con Imatinib può rappresentare un nuovo approccio terapeutico per la crioglobulinemia e per la glomerulonefrite membranoproliferativa negli esseri umani. ( Xagena2009 )

Iyoda M et al, J Am Soc Nephrol 2009; 20: 67-77


Nefro2009 Farma2009


Indietro