Nefrologia.net

Nefrologia

I pazienti affetti da diabete mellito trattati con Empagliflozin ( Jardiance ), un inibitore SGLT2, hanno presentato una più lenta progressione della malattia renale rispetto ai pazienti trattati con ...


La conservazione della funzione renale è la priorità durante la gestione chirurgica del carcinoma renale localizzato. Agenti mirati a VEGF possono ridurre la dimensione tumorale nel carcinoma re ...


La recidiva tardiva del carcinoma renale non è un evento raro. Uno studio retrospettivo ha esaminato le caratteristiche clinico-patologiche e l'esito dei pazienti trattati con Sorafenib ( Nexavar ), ...


Gli antagonisti del recettore dei mineralcorticoidi steroidei, se aggiunti a un sistema bloccante renina-angiotensina, riducono ulteriormente la proteinuria nei pazienti con malattia renale cronica, m ...


I pazienti con diabete di tipo 2 e nefropatia hanno alta morbilità cardiorenale e mortalità nonostante il trattamento ottimale che comprende gli inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina ...


Una meta-analisi ha mostrato che, rispetto agli anticoagulanti tradizionali, l’uso di Apixaban ( Eliquis ), un inibitore diretto del fattore Xa, è risultato associato a un rischio di sanguinamento inf ...


L’iperkaliemia ( livelli di potassio sierico maggiore di 5.0 mmol per litro ) è associata a un aumento della mortalità tra i pazienti con insufficienza cardiaca, malattia renale cronica, o diabete mel ...


L’iperkaliemia aumenta il rischio di morte e limita l'uso di inibitori del sistema renina-angiotensina-aldosterone ( RAAS ) nei pazienti ad alto rischio. E’ stata valutata la sicurezza e l'efficacia ...


Rituximab ( MabThera, Rituxan ) potrebbe essere un trattamento efficace per la sindrome nefrosica con insorgenza nell'infanzia, complicata, con frequenti recidive ( FRNS ) e la sindrome nefrosica ster ...


Il diabete è una delle principali cause di malattia renale cronica ( CKD ) in tutto il mondo. Un controllo glicemico ottimale nei pazienti con diabete mellito di tipo 2 è importante per ridurre al m ...


L'ipertensione è comune nella malattia autosomica dominante del rene policistico ( ADPKD ) ed è associata a un aumento del volume totale del rene, all’attivazione del sistema renina-angiotensina-aldos ...


L’ipertensione si sviluppa precocemente nei pazienti con malattia renale policistica autosomica dominante ( ADPKD; rene policistico ) ed è associata a progressione della malattia. Il sistema renina- ...


Nello studio di fase 4 IMPACT-SHPT è stata confrontata l'efficacia e la sicurezza della terapia a base di Paracalcitolo ( Zemplar ) con quella basata su Cinacalcet ( Mimpara ) per il trattamento dell ...


Il fattore di crescita dei fibroblasti 23 ( FGF-23 ) e Klotho sono associati a calcificazione vascolare e a malattie cardiovascolari nei pazienti in dialisi. Sevelamer ( Renagel, Renvela ) ha dimost ...


Uno studio ha valutato gli effetti e la sicurezza dei chelanti del fosforo a base di Ferro in pazienti adulti sottoposti a dialisi. La meta-analisi ha riguardato 8 studi con 2018 partecipanti. ...


I leganti del fosfato sono un’importante opzione terapeutica per la gestione della iperfosfatemia nei pazienti in emodialisi. Non è chiaro se Sevelamer ( Renagel, Renvela ) possa conferire un vantag ...


Il bilancio tra riduzione dell’ictus e l’aumentato sanguinamento associato alla terapia antitrombotica nei pazienti con fibrillazione atriale e la malattia renale cronica è argomento controverso. U ...


L’inibitore del checkpoint immunitario PD-1, Nivolumab, in combinazione con Sunitinib ( Sutent ) o Pazopanib ( Votrient ), ha fornito una promettente attività antitumorale con tossicità gestibile nei ...


Nonostante il trattamento ottimale, comprendente gli inibitori del sistema renina-angiotensina ( RAS ), i pazienti con nefropatia diabetica di tipo 2 presentano alta morbilità e mortalità cardiorenale ...


Nella malattia del rene policistico autosomico dominante ( ADPKD ), la progressiva formazione di cisti renali comunemente porta alla malattia renale a stadio terminale ( ESRD ). Per il fatto che imp ...


L’obiettivo di uno studio è stato quello di valutare la sicurezza e l'efficacia di Rosuvastatina ( Crestor ) per prevenire il danno renale acuto indotto da mezzo di contrasto ( CI-AKI ) nei pazienti c ...


La maggior parte dei medici tendono a non riprendere il trattamento con Warfarin ( Coumadin ) dopo il presentarsi di una emorragia gastrointestinale nei pazienti con nefropatia cronica o malattia rena ...


La disfunzione endoteliale sottende molteplici conseguenze cardiovascolari della malattia renale cronica ( CKD ), del diabete mellito o dell’ipertensione. Gli insulti endoteliali nei pazienti con ma ...


Tolvaptan ( Samsca ), un diuretico con un nuovo meccanismo di azione, si lega selettivamente al recettore V2 della vasopressina e inibisce il riassorbimento di acqua. Il suo effetto sullo scompenso ...


La nefropatia indotta da mezzo di contrasto ( CIN ) è una complicanza frequente di molte procedure radiologiche che prevedono l'utilizzo di mezzi di contrasto. Rappresenta un problema sanitario sign ...


Abatacept ( CTLA-4-Ig; Orencia ) è un inibitore costimolatorio che ha come bersaglio B7-1 ( CD80 ).È stato pubblicato un report che descrive 5 pazienti con glomerulosclerosi segmentale focale ( FSGS ) ...


I pazienti in dialisi trattati con farmaci stimolanti la eritropoiesi ( ESA ) mostrano tipicamente segni di variabilità della emoglobina come conseguenza di dosaggi, emorragie, infezioni, comunemente ...


Sono disponibili pochi dati sulla storia naturale dei livelli di emoglobina ( Hb ) nei pazienti con anemia, malattia renale cronica e diabete mellito di tipo 2. Si è cercato di descrivere le tendenze ...


La nefropatia membranosa porta a malattia renale terminale in più del 20% dei pazienti.Benché la terapia immunosoppressiva porti beneficio in alcuni pazienti, non sono disponibili prove da studi clini ...


Peginesatide ( Omontys ), un farmaco che stimola la eritropoiesi basato su un peptide sintetico, rappresenta una potenziale terapia per la anemia nei pazienti con nefropatia cronica avanzata.Sono stat ...


Sono stati analizzati in modo retrospettivo gli effetti della durata del trattamento con Everolimus ( Afinitor ) sugli esiti nei pazienti che hanno preso parte al Programma REACT ( Expanded-Access RAD ...


L’evidenza clinica preliminare indica che il Ferro eme polipeptide ( HIP ) potrebbe rappresentare una promettente, nuova strategia orale di supplementazione di Ferro nella malattia renale cronica. ...


Recenti studi retrospettivi suggeriscono un'associazione della terapia con farmaci stimolanti la eritropoiesi ( ESA ) e un aumento della mortalità nei pazienti sottoposti a trapianto renale. La str ...


La Darbepoetina alfa ( Aranesp ) è una valida alternativa alla Eritropoietina umana ricombinante ( rHuEPO ) nella gestione della anemia renale. E’ stato condotto uno studio prospettico multicentric ...


Temsirolimus ( Torisel ) è un trattamento efficace per il carcinoma a cellule renali. Il trattamento con questo farmaco è associato a un aumento della colesterolemia, trigliceridemia e d ...


Gli Ace-inibitori o i bloccanti del recettore della angiotensina II di tipo 1 ( sartani ) riducono la proteinuria conseguente a sindrome emolitica uremica post-diarrea.Tuttavia, la proteinuria pu&ogra ...


Una precedente analisi di sottogruppo di uno studio in doppio cieco di 12 settimane, ha dimostrato che Losartan ( Lortaan ) ha significativamente ridotto la proteinuria rispetto al placebo e ad Amlodi ...


Il decorso della malattia del rene policistico autosomica dominante è spesso associato a dolore, ipertensione e insufficienza renale.Studi preclinici hanno indicato che gli antagonisti del rece ...


Si pensa che i disturbi del metabolismo minerale, incluso iperparatiroidismo secondario, contribuiscano alla calcificazione extrascheletrica ( anche vascolare ) in pazienti con nefropatia cronica.&Egr ...


Le persone che ricevono un trapianto e nelle quali si sviluppano carcinomi cutanei a cellule squamose sono ad alto rischio di tumori cutanei multipli successivi.Non è stato valutato se Sirolimus ( Rap ...


Il RenalGuard System, che crea alta gittata urinaria e bilanciamento dei liquidi, potrebbe essere di aiuto nella prevenzione del danno renale acuto indotto dal mezzo di contrasto.Lo studio Renal Insuf ...


La sindrome del rene policistico autosomica dominante ( ADPKD ) è una patologia a lenta progressione di tipo ereditario che generalmente porta a una malattia renale terminale.Sebbene le mutazioni gene ...


Nella sindrome del rene policistico autosomica dominante ( ADPKD ), l’attivazione aberrante del pathway di mTOR ( target della rapamicina nei mammiferi ) è associata all’ingrossamento progressivo del ...


Bevacizumab ( Avastin ) è un anticorpo che si lega al fattore di crescita endoteliale ( VEGF ) e mostra attività nel carcinoma a cellule renali metastatiche, un tumore per il quale l'Interferone alfa ...


È stato condotto uno studio allo scopo di determinare i benefici e i rischi associati a terapia antipiastrinca nella popolazione con malattia renale cronica.I rischi cardiovascolari e di sanguinamento ...


Uno studio ha valutato il tasso obiettivo di risposta a Sorafenib ( Nexavar ) e a Sorafenib e basse dosi di Interferone alfa-2b ( IFN-alfa2b ) come terapia di prima linea nei pazienti con carcinoma re ...


Lo studio di fase III AVOREN su Bevacizumab ( Avastin ) in combinazione con Interferone alfa-2a ( Roferon-A ) ha mostrato miglioramenti significativi nella sopravvivenza libera da progressione nel car ...


Gli antagonisti della vasopressina aumentano la concentrazione plasmatica di sodio nei pazienti che hanno euvolemia e ipervolemia con iponatriemia a breve termine ( meno di 30 giorni ), ma la sicurezz ...


Uno studio multicentrico di fase II ha valutato attività e sicurezza di S-1 in pazienti giapponesi con carcinoma a cellule renali metastatico.Inoltre è stata esaminata la relazione tra r ...


L’inibitore tirosin-chinasico a bersaglio multiplo Sorafenib ( Nexavar ) è utilizzato per il trattamento del carcinoma a cellule renali in stadio avanzato, tuttavia sicurezza ed efficacia ...



2000-2014© XAGENA srl - P.IVA: 04454930969 - REA: 1748680 - Tutti i diritti riservati - Disclaimer