Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Medical Meeting

Daprodustat per il trattamento dell'anemia nei pazienti sottoposti a dialisi


Tra i pazienti con malattia renale cronica ( CKD ), l'uso dell' Eritropoietina umana ricombinante e dei suoi derivati ​​per il trattamento dell'anemia è stato collegato a un possibile aumento del rischio di ictus, infarto del miocardio e altri eventi avversi.

Diversi studi hanno suggerito che gli inibitori della prolilidrossilasi ( PHI ) del fattore inducibile dall'ipossia ( HIF ) siano efficaci quanto gli agenti stimolanti l'eritropoiesi ( ESA ) nell'aumentare i livelli di emoglobina.

In uno studio randomizzato, in aperto, di fase 3, pazienti con insufficienza renale cronica in dialisi e che avevano un livello di emoglobina da 8.0 a 11.5 g per decilitro sono stati assegnati a ricevere un inibitore HIF-PHI orale ( Daprodustat ) o un ESA iniettabile ( Epoetina alfa [ Eprex ] se stavano ricevendo emodialisi o Darbepoetina alfa [ Aranesp ] se stavano ricevendo dialisi peritoneale ).

I due esiti primari erano la variazione media del livello di emoglobina dal basale alle settimane da 28 a 52 ( margine di non-inferiorità, -0.75 g per decilitro ) e la prima occorrenza di un evento cardiovascolare avverso maggiore ( composito di morte per qualsiasi causa, infarto miocardico non-fatale, o ictus non-fatale ), con un margine di non-inferiorità di 1.25.

In totale 2.964 pazienti sono stati sottoposti a randomizzazione. Il livello di emoglobina basale medio era complessivamente di 10.4 g per decilitro.

La variazione media del livello di emoglobina dal basale alle settimane da 28 a 52 è stata di 0.28 g per decilitro nel gruppo Daprodustat e di 0.10 g per decilitro nel gruppo ESA ( differenza, 0.18 g per decilitro ), soddisfacendo il margine di non-inferiorità prestabilito di -0.75 g per decilitro.

Durante un follow-up mediano di 2.5 anni, un evento avverso cardiovascolare maggiore si è verificato in 374 pazienti su 1.487 ( 25.2% ) nel gruppo Daprodustat e in 394 su 1.477 ( 26.7% ) nel gruppo ESA ( hazard ratio, HR=0.93 ), soddisfacendo anche il margine di non-inferiorità prestabilito per Daprodustat.
Le percentuali di pazienti con altri eventi avversi sono state simili nei due gruppi.

Tra i pazienti con insufficienza renale cronica sottoposti a dialisi, Daprodustat è risultato non-inferiore agli ESA per quanto riguarda la variazione del livello di emoglobina rispetto al basale e gli esiti cardiovascolari. ( Xagena2021 )

Singh AK et al, N Engl J Med 2021; 385: 2325-2335

Nefro2021 Emo2021 Farma2021


Indietro