EMUC17
Twelfth European Symposium
Xagena Mappa
Medical Meeting

Il danno renale acuto ( AKI ) ha numerose sequele. Gli episodi ripetuti di danno renale acuto possono rappresentare un fattore determinante per gli esiti avversi, inclusa la malattia renale cronica e ...


La malattia cardiovascolare è comune e la sopravvivenza globale del trapianto non è ottimale tra i pazienti sottoposti a trapianto di rene. Sebbene l'albuminuria sia un noto fattore di rischio per e ...


I dati sugli esiti dei pazienti con malattia renale allo stadio terminale ( insufficienza renale terminale; ESRD ) secondari alla sclerosi sistemica ( sclerodermia ) che richiedono una terapia di sost ...


L'assegnazione casuale al braccio di pressione sanguigna sistolica intensiva ( SBP ) ( inferiore a 120 mm Hg ) nello studio SPRINT ( Systolic Blood Pressure Intervention Trial ) ha comportato una ridu ...


L’assegnazione casuale alla riduzione della pressione arteriosa ( BP ) intensiva ( BP sistolica inferiore a 120 mm Hg ) rispetto a un target di pressione meno intensiva ( BP sistolica inferiore a 140 ...


Pochi studi hanno esaminato il diabete mellito di tipo 2 ( T2DM ) nella malattia renale cronica ( CKD ). Sono stati presi in esame i tassi e i fattori di rischio per diabete di tipo 2 nella nefropatia ...


La fibrillazione atriale è comune nei pazienti con insufficienza renale sottoposti a dialisi di mantenimento. Non è chiaro se l'incidenza della fibrillazione atriale differisca tra i pazienti in emo ...


Il cambiamento dell’albuminuria come endpoint surrogato per la progressione della malattia renale cronica è fortemente supportato dalla plausibilità biologica, ma mancano evidenze empiriche a sostegno ...


Il cambiamento dell’albuminuria ha una forte plausibilità biologica come endpoint surrogato per la progressione della malattia renale cronica, ma mancano evidenze empiriche a sostegno della sua validi ...


Nella pratica clinica, ai pazienti con carcinoma a cellule renali metastatico primario ( mRCC ) viene offerta la nefrectomia citoriduttiva ( CN ) seguita da terapia mirata, ma la sequenza ottimale di ...


Il rischio a lungo termine associato alla malattia renale infantile senza progressione a malattia renale cronica durante l'infanzia non è ben definito. È stato stimato il rischio di futura malattia ...


La valutazione attuale sulla relazione tra la variazione sequenziale della velocità di filtrazione glomerulare stimata ( eGFR ) e gli esiti clinici è ancora incoerente. È stata studiata l'associazio ...


Uno studio ha mostrato che l'assunzione di inibitori della pompa protonica può aumentare il rischio di frattura dell'anca nei pazienti con malattia renale all'ultimo stadio sottoposti a emodialisi. ...


La soluzione salina intravascolare è raccomandata nelle linee guida della pratica clinica per prevenire la nefropatia indotta dal mezzo di contrasto nei pazienti con compromissione della funzionalità ...


Le malattie cardiovascolari sono la principale causa di morbilità e mortalità nei pazienti con malattia renale cronica ( CKD ).  È importante comprendere i contributi relativi dati dai tipi di e ...