Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Medical Meeting

Variante del promotore AQP1, trasporto dell'acqua ed esiti nella dialisi peritoneale


La variabilità nell'ultrafiltrazione influenza le prescrizioni e gli esiti nei pazienti con insufficienza renale trattati con dialisi peritoneale.
Le varianti in AQP1, il gene che codifica per la proteina acquaporina 1, possono contribuire a tale variabilità.

Sono stati raccolti dati clinici e genetici da 1851 pazienti trattati con dialisi peritoneale in sette coorti per determinare se le varianti dell'AQP1 fossero associate all'ultrafiltrazione peritoneale e al rischio composito di morte o fallimento della tecnica ( cioè, trasferimento all'emodialisi ).
Sono stati eseguiti studi su cellule, modelli murini e campioni ottenuti da esseri umani per caratterizzare una variante AQP1 e sono state studiate strategie di mitigazione.

Il comune promotore AQP1 variante rs2075574 è stato associato con ultrafiltrazione peritoneale.
I portatori del genotipo TT a rs2075574 ( dal 10% al 16% dei pazienti ) avevano un livello di ultrafiltrazione netto medio inferiore rispetto ai portatori del genotipo CC ( dal 35% al 47% dei pazienti ), sia nella fase di scoperta ( 506 ml vs 626 ml, P=0.007 ) che in fase di validazione ( 368 ml vs 563 ml, P=0.003 ).

Dopo un follow-up medio di 944 giorni, 139 su 898 pazienti ( 15% ) erano deceduti e 280 ( 31% ) erano stati trasferiti in emodialisi.

I portatori di TT hanno avuto un rischio maggiore del composito di morte o fallimento della tecnica rispetto ai portatori di CC ( hazard ratio aggiustato, aHR=1.70; P=0.001 ), così come un rischio maggiore di morte per qualsiasi causa ( 24% vs 15%, P=0.03 ).

Negli studi meccanicistici, la variante di rischio rs2075574 è stata associata a diminuzioni di attività del promotore di AQP1, espressione dell'acquaporina-1 e trasporto dell'acqua osmotico guidato dal glucosio.
L'uso di un agente osmotico colloidale ha mitigato gli effetti della variante di rischio.

Una variante comune dell'AQP1 è stata associata a una diminuzione dell'ultrafiltrazione e a un aumento del rischio di morte o di fallimento della tecnica tra i pazienti trattati con dialisi peritoneale. ( Xagena2021 )

Morelle J et al, N Engl J Med 2021; 385: 1570-1580

Nefro2021



Indietro