Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Reumabase.it

Prevalenza, tipo e rischi associati di anemia in una coorte di 5 milioni di pazienti per livello di funzionalità renale


L'anemia è comune nella malattia renale cronica ( CKD ) e, sebbene associata a esiti avversi, i trattamenti disponibili non sono ideali.
Uno studio si è posto l'obiettivo di caratterizzare il carico, i fattori di rischio e i rischi associati all'anemia in base alla velocità di filtrazione glomerulare stimata ( eGFR ) e al livello di emoglobina.

Lo studio di coorte trasversale e prospettico ha preso in esame dati ambulatoriali di 5.004.957 persone in 57 Centri sanitari negli Stati Uniti nel periodo 2016-2019, estratti dall'Optum Labs Data Warehouse.

Gli endpoint erano: malattia renale allo stadio terminale incidente, malattie cardiovascolari, malattia coronarica, ictus, insufficienza cardiaca, morte.

Sono state caratterizzate le prevalenze di anemia, bassi valori di ferro, carenza di Vitamina B12 e uso di agenti stimolanti l'eritropoiesi ( ESA ), stratificati per sesso ed eGFR.

L'età media era di 54 anni e il 42% era di sesso maschile.

Il più basso valore di eGFR è risultato fortemente associato a un'aumentata prevalenza di anemia, anche dopo l'aggiustamento.

Sebbene gli studi raramente abbiano controllato i livelli di ferro nei pazienti anemici, i bassi valori di ferro ai test erano altamente prevalenti nelle persone esaminate; il 60.4% e l'81.3%, rispettivamente, di uomini e donne.

L'uso di agenti stimolanti l'eritropoiesi era raro con una prevalenza dell'uso inferiore a 4%.

I bassi livelli di emoglobina erano indipendentemente associati a un aumentato rischio di malattia renale allo stadio terminale, malattie cardiovascolari, malattia coronarica, ictus, insufficienza cardiaca e morte.

Dallo studio è emerso che la forma grave di anemia era comune e fortemente associata a un più basso valore di eGFR e a molteplici esiti avversi.
Il basso contenuto di ferro era altamente prevalente nei pazienti presi in esame.
L'uso di agenti stimolanti l'eritropoietina nei pazienti con nefropatia allo stadio finale non-in-dialisi era raro. ( Xagena2022 )

Farrington DK et al, Am J Kidney Dis 2022; Online ahead of print

Nefro2022 Cardio2022



Indietro