Xagena Mappa
EMUC17
Twelfth European Symposium
Xagena Newsletter

Il calo della funzione renale aumenta la prevalenza di apnea del sonno e ipossia notturna


L'apnea del sonno è una importante comorbidità nei pazienti con malattia renale cronica e malattia renale allo stadio terminale.

Anche se l'aumento della prevalenza di apnea del sonno nei pazienti con malattia renale all'ultimo stadio è ben definita, pochi studi hanno esaminato la prevalenza di apnea del sonno nei pazienti con malattia renale dialisi-indipendente e nessuno studio singolo ha preso in esame l'intero spettro della funzione renale.

Si è cercato di determinare la prevalenza di apnea del sonno e della ipossia notturna associata nei pazienti con insufficienza renale cronica e malattia renale all'ultimo stadio.
È stato ipotizzato che la prevalenza di apnea del sonno aumenti con il diminuire della funzionalità renale.

Sono stati reclutati 254 pazienti dalle cliniche di nefrologia e dalle unità di emodialisi.

Tutti i pazienti hanno completato un test di monitoraggio cardiopolmonare notturno per determinare la prevalenza di apnea del sonno ( indice di disturbo respiratorio maggiore o uguale a 15 ) e di ipossia notturna ( saturazione di ossigeno minore del 90% per il 12% o più del monitoraggio ).

I pazienti sono stati stratificati in tre gruppi in base alla velocità di filtrazione glomerulare stimata ( eGFR ): eGFR maggiore o uguale a 60 mL/min/1.73 m2 ( n=55 ), malattia renale cronica ( eGFR minore di 60 mL/min/1.73 m2 non-in-dialisi, n=124 ) e malattia renale all'ultimo stadio ( in-emodialisi, n=75 ).

La prevalenza di apnea del sonno è aumentata con il calo di eGFR ( eGFR maggiore o uguale 60 mL/min/1.73 m2, 27%, insufficienza renale cronica, 41%, malattia renale all'ultimo stadio, 57%, P=0.002 ).

La prevalenza di ipossia notturna è stata più alta nei pazienti con insufficienza renale cronica e malattia renale all'ultimo stadio ( eGFR minore o uguale a 60 mL/min/1.73 m2, 16%; insufficienza renale cronica, 47%; malattia renale all'ultimo stadio, 48%; P minore di 0.001 ).

In conclusione, l'apnea del sonno è comune nei pazienti con insufficienza renale cronica e aumenta man mano che diminuisce la funzionalità renale.
Quasi il 50% dei pazienti con insufficienza renale cronica e malattia renale all'ultimo stadio sperimentano ipossia notturna, che può contribuire alla perdita della funzione renale e aumento del rischio cardiovascolare. ( Xagena2012 )

Nicholl DDM et al, Chest 2012; 141: 1422-1430

Nefro2012 Pneumo2012



Indietro