Twelfth European Symposium
EMUC17
Xagena Mappa
Xagena Newsletter

Pazopanib come terapia di terza linea per il carcinoma a cellule renali metastatico: efficacia e analisi del profilo delle citochine


Pazopanib ( Votrient ) è stato valutato principalmente nei pazienti refrattari alle citochine o naïve al trattamento con carcinoma renale metastatico.
I risultati sono stati associati a uno specifico profilo immunologico. Tuttavia, l'attività di Pazopanib in terza linea e le variazioni temporali del profilo immunologico durante la terapia sono poco conosciute.

L’ammissibilità allo studio è stata limitata ai pazienti con 2 precedenti linee di terapia, con almeno una terapia diretta al fattore di crescita dell’endotelio vascolare ( VEGF ), ECOG performance status di 0-2 e istologia a cellule chiare.

I pazienti hanno ricevuto Pazopanib 800 mg al giorno.

I profili immunologici sono stati valutati ogni mese su piattaforma Luminex utilizzando lo Human Cytokine 30-Plex Immunoassay Invitrogen.

In totale 28 pazienti di età media di 63 anni ( range 45-86 ) sono stati arruolati nello studio.

Tra i pazienti, 12 ( 43% ) hanno presentato una risposta completa confermata ( 1 ) o parziale ( 11 ).

Nella coorte la sopravvivenza mediana libera da progressione è stata di 16.5 mesi.

I più comuni eventi di tossicità di grado 3/4 sono stati ipertensione ( 46% dei casi ) e proteinuria ( 14% ).

I responder a 6 e 12 mesi avevano livelli più bassi di HGF ( fattore di crescita degli epatociti ), VEGF, IL-6 e 8 ( interleuchina-6 e -8 ), e IL-2R ( recettore dell’interleuchina 2 ) solubile ( ciascuno P minore di 0.05 ).

I non-responder hanno mostrato un aumento del numero di cellule soppressorie di derivazione mieloide a ogni intervallo.
Studi fenotipici e funzionali hanno confermato che le cellule soppressorie mieloidi-derivate erano granulocitiche.

In conclusione, la sopravvivenza libera da progressione e il tasso di risposta complessivo associati con Pazopanib di terza linea sono stati incoraggianti.
Le differenze nel profilo immunologico tra responder e non-responder suggeriscono che il meccanismo di resistenza a Pazopanib è almeno in parte legato alla generazione di tolleranza immunitaria tumorale sistemica. ( Xagena2015 )

Kumar Pal S et al, J Urology 2015; 193: 1114-1121

Onco2015 Uro2015 Nefro2015 Farma2015


Indietro